Dicono di noi

Improvvisare a Teatro…un’Arte nell’Arte! Un modo di fare Teatro senza Copione, creando di volta in volta eventi unici che non si ripetono mai!

O almeno così recita (e scusate il gioco di parole) il sito web della giovane compagnia d’improvvisazione teatrale di cui vi vogliamo parlare nella nostra rubrica l’Arte degli Stolti: gli AstrAtti.
Come spesso accade a Gli Stolti, ci imbattiamo un po’ per curiosità un po’ per caso in certe esperienze artistiche che alla fine ci lasciano veramente estasiati. Questo è stato proprio il caso del nostro incontro con questi ragazzi. Ci avevano segnalato il loro spettacolo, totalmente improvvisato e divertentissimo e noi abbiamo subito colto l’invito ad andarli a vedere. Inutile dirvi che l’unicità e la purezza dell’improvvisazione ci hanno subito colpito.
Partiamo dal presupposto che Gli Stolti non ridono facilmente, o per meglio dire, non siamo soliti rimanere colpiti da battute facili; un esempio su tutti, quello che proprio non ci piace sono i tormentoni ripetuti fino alla nausea e le esasperazioni dei difetti fisici.
Ecco, quando ci siamo seduti allo spettacolo non sapevamo che tenore e che tematiche ci saremmo trovati davanti, e invece in pochi Atti ci hanno conquistato e lasciato in platea piegati in due dalle risate, dove per risate intendiamo un sano, ricco, pieno divertimento che di gusto ti solletica e ti smuove lasciandoti appagato…capito in che senso?
Cosa faccia ridere o meno a voi non possiamo certo saperlo, ognuno ha i suoi gusti naturalmente, ma quello che possiamo sottolineare è che la comicità degli AstrAtti può veramente essere per tutti. Mai volgari, nonostrante il fatto che stiano improvvisando completamente, sempre genuini nella loro comicità che per definizione è istintiva, pura, immediata ed efficace. E’ veramente piacevole lasciarsi trasportare nel loro mondo, talmente efficace da non sembrare affatto tutto casuale.
La compagnia AstrAtti è composta di varie (tante) persone molto diverse tra loro, come impostazione, preparazione e personalità. Per essere precisi anzi, la compagnia di Improvvisazione Teatrale AstAtti è composta da: Alessandro Cianfanelli, Lucia Cuffaro, Marco Giannini, Lucio De Notaris,Roberto Dell’Agli, Paolo Iuliano, Isabella Lops, Gioia Proietti, Elisabetta Rinaldi, Roberta Costantino, Claudio Spadoni.

Rimandiamo al loro sito  www.improastratti.it per curricula e informazioni pratiche.

Di solito chi si cimenta nell’improvvisazione teatrale lo fa sempre individualmente, e scusate se lo diciamo, così sarebbero capaci quasi tutti! Invece per questi ragazzi l’improvvisazione è frutto di un’interazione continua del gruppo; si cercano con lo sguardo, si capiscono al volo, intuiscono quello che l’altro sta per dire ed è l’affinità empatica tra di loro che gli dà quella marcia in più.
A volerla proprio dire tutta in realtà, durante le loro performance si ha proprio la netta senzazione che l’empatia sia dilagante e contagiosa e che il pubblico sia partecipe di questa alchimia magica che si crea di volta in volta sempre in modo diverso.
Questo a nostro avviso implica una grandissima sintonia e sensibilità da parte di questi Artisti che sono sempre pronti a plasmare/plasmarsi in base alle risposte del pubblico e alla piega della serata.
Qualche esempio?
Prendere a caso una persona del pubblico, farle raccontare la propria vita in poche parole e poi rappresentarla così improvvisando…
e vi assicuriamo che i risultati sono assolutamente esilaranti.
Oppure li potrete vedere impostare dal nulla una “sceneggiata” in stile dramma partenopeo o partendo da due parole casuali construire una favola dai toni esilaranti.
Non ci sono limiti per questi ragazzi, che prima di tutto si divertono tra loro e per loro, e che  con la loro empatia e professionalità ci hanno davvero conquistato.
Per la prima volta in questa rubrica Gli Stolti hanno voluto ottimizzare la capacità d’improvvisazione dei loro ospiti, realizzando una video intervista. Ovviamente i nostri attori non conoscevano prima le domande e abbiamo cercato di affrontare argomenti più seri, professionali e anche di metterli alla prova.
Naturalmente abbiamo chiesto loro anche di sciogliere alcuni dubbi pratici, per esempio sulle loro prove o sul modo in cui si preparano.
La lista delle domande che gli abbiamo rivolto è la seguente, ma per conoscere le risposte che ci ha dato la compagnia vi rimandiamo al video sottostante:
Sull’Arte:
-Spiegate ad un bambino di sei anni cos’è l’improvvisazione teatrale.
-Una domanda cattiva: perché un attore ad un certo punto della sua carriera dovrebbe cominciare ad improvvisare rinunciando al copione?
– Sceglietene uno: Shakespeare, Pirandello o Vanzina? Perché?

Sul vostro lavoro:

– Come si prepara un attore all’improvvisazione secondo la vostra esperienza?
– Affermate di mettere in scena sempre spettacoli unici che non si ripetono, ma vi è mai capitato di riproporre degli sketch particolarmente ben riusciti?
– Come si svolgono le vostre prove?
Vi diamo tre parole: immaterialismo, allucinazione, tagliolino. Scegliete voi cosa farne.

Andiamo sul personale:

– Dando per scontato che vi sopportate, ci sono stati momenti di tensionie tra i membri della compagnia?…e qualche tresca amorosa?
– Cosa c’è scritto sulle vostre carte d’identità alla voce “professione”?
Chi vi fa più ridere?

– Dove vi vedete tra dieci anni?

Per conoscere i prossimi spettacoli che farà la compagnia vi consigliamo di andare sul loro Sito Web www.improastratti.it oppure potete seguirli sulla loro pagina Facebook o canale Youtube 

Ed infine ecco la video intervista esclusiva alla compagnia teatrale AstrAtti 😉

Simona Moscadelli e Andrea Zeschi

Gli Stolti
Accessori tra Arte e Artigianato

Via Santa Maria de’ Calderari 25 00186 Roma (zona via Arenula)
dal mar. al sab. dalle 10:30 alle 19:30 orario continuato

tel. 06 9558 4326
www.glistolti.com

Negozio Online: glistolti.shopmania.biz

Pinterest: http://www.pinterest.com/glistolti/

L'imprò come stile di vita