Roberto Dell’Agli

Metamorphosi

Cerco costantemente in tutto quello faccio, improvvisazione teatrale compresa, l’equilibrio tra fantasia e logica, istinto e ragione. Considero la vita come un percorso di trasformazione ed evoluzione, e ritengo utile e sano guardare le cose da più punti di vista. Mi riconosco, quindi, molto nella ”Metamorfosi” di Escher che, a mio avviso, esprime creatività, originalità e innovazione, ma anche precisione, razionalità e relatività. Sono un giocoliere della parola, che la smonta e la rimonta a piacimento per divertire e divertirsi, stupire e stupirsi, con effetti e significati sempre nuovi! Ridere è fondamentale per sopravvivere agli stress quotidiani. Per questo, anche sul palco, porto umorismo e comicità e, soprattutto, autoironia.

L'imprò come stile di vita